4 Comments

  1. Alessandro Evangelista

    Bisogna ripristinare la legalità in tutta Italia, non solo a San Carlo di Cese. La convivenza civile in una società multietnica si fonda sul rispetto delle regole e non sul buonismo ipocrita del PD e di una magistratura troppo indulgente.

  2. Anonimo

    Bisogna ripristinare la legalità in Italia non solo a San Carlo di Cese. Per la convivenza civile in una società multietnica occorrono poche regole chiare a tutti che all’occorrenza devono essere imposte anche “manu militari “

  3. Sabrina

    Oltretutto i più giovani sono anche di una maleducazione epica, salgono sul bus con la musica a palla, corrono a sedersi lasciando in piedi anziani e bambini, schiamazzano e mangiano patatine e snack vari abbandonando poi per terra e sui sedili avanzi e pacchetti vuoti. Poi quanti di loro pagheranno visto che non se ne vede mai uno timbrare?

  4. Anonimo

    Questa è una discussione che è stata affrontata nel Municipio 7 ponente già oltre 10 anni fa quando un autista dell’AMT è stato minacciato con un coltello alla gola. Se sollevi il problema vieni etichettato come razzista e xenofobo e in questo modo il PD che governa i territorio continua ad ignorare il problema. La legge non è uguale per tutti, se una persona che abita a S. Carlo accende un falò viene multato altri possono fare quello che vogliono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Liguria Oggi - Testata Giornalistica in corso di registrazione presso il Tribunale di Genova
Editore: Studio Giornalisti Associati Arca - P.Iva 01926290998 - amministrazione@liguriaoggi.it
Crediti: Serena Pagliosa & Adriano Casissa