11 Comments

  1. Anonimo

    Me ne farò una ragione, Cagoleto non avrà i miei sporchi euro da camperista improvvisato (!!)

  2. Anonimo

    Ragazzi , l’ Emilia Romagna ci aspetta a braccia aperte ……regione doc x camperisti….

  3. Redazione Liguria

    Gentile Lettore Anonimo,
    i “problemi di decoro” non riguardano, evidentemente, tutti i camper parcheggiati ma quelli che, a Cogoleto come altrove, utilizzano il veicolo posteggiato negli stalli come “abitazione”.
    A Cogoleto, nel parcheggio oggetto di sanzione, erano parcheggiati una decina di mezzi. Alcuni erano chiusi e lasciati come si farebbe con un’auto (e quindi, come fatto osservare, pienamente legittimi) e altri avevano porte aperte e finestrini abbassati, tavolini esterni, secchi d’acqua e sedie a terra.
    Due camper, poi, si erano parcheggiati in modo da lasciare un posteggio vuoto tra loro ed usavano lo spazio come “piazzetta”.
    Spero concorderemo tutti sul fatto che non è questa l’immagine del camperista che si vuole dare e non è questa la condotta che si deve tenere al di fuori delle aree attrezzate.
    Si può polemizzare sul fatto che non ci siano aree predisposte, sulle multe ai mezzi fermi regolarmente e senza attività di campeggio ma dubito che il CDS attribuisca al camperista la libertà di trasformare un parcheggio in un campeggio.
    Dobbiamo essere obiettivi o si perde lo spirito con cui si difende un’attività libera e lecita ma che è soggetta, come tutte le altre, a regole e normative e alle “leggi non scritte” del buon senso e dell’educazione al rispetto per il prossimo (che può pensarla diversamente).

  4. nicoletta

    i camperisti non sono turisti?non vanno nei bagni privati d’estate e fuori a cena o a spendere nei vostri carissimi negozi per preparare i pasti in camper?
    non fanno girare la vostra economia?
    vergogna, dovete morire di fame…il turismo e l’accoglienza turistica non fanno per i liguri. boriosi, indisponenti, polemicii e ineducati verso chi vi porta il lavoro, camperisti e non.

  5. Anonimo

    EGREGIO SIG. GIORNALISTA, avrebbe la bontà di spiegare quali sono i “problemi di decoro” che procurano dei camper parcheggiati? E per piacere non ci chiami più “campeggiatori” Siamo CAMPERISTI e ne siamo fieri. Grazie.

  6. Pingback: Cogoleto – Multe ai camper, annunciati ricorsi e denunce contro il Comune | Liguria Oggi

  7. Franco

    ‘alcuni’ vorrebbero impedire la vacanza in camper , nella speranza che i proprietari degli stessi, ricomincino a frequentare i loro alberghi !!
    Beata ignoranza , basterebbe uscire dalla propria ‘casina’ e girare l’Europa , per rendersi conto che , amministrazioni intelligenti , promuovono ‘l’abitar viaggiando, portando risorse nei propri territori.

  8. Anonimo

    Per fortuna vado all’estero. .. qui si trovano solo amministratori ottusi. .. il codice stradale equipara il camper ad una autovettura… loro lo sanno ma fanno finta di niente. .. purtroppo ci equiparano a turisti di classe b … bene i ns soldi li porteremo altrove….

  9. Anonimo

    Gli spazi a disposizione dei tanti turisti???? Secondo il ministero dei trasporti e il codice stradale, i camper nel rispetto delle normative hanno gli stessi diritti d tutti gli altri autoveicoli, tant’è che diversi comuni d’Italia che con limitazioni comunali hanno vietato la sosta ai camper, sono stati condannati dallo stesso Ministero al ripristino della normativa e le multe fatte devono essere archiviate. Tanto più se come scritto nell’articolo non c’era nessun cartello restrittivo. Comunque chi ritiene di aver subito un abuso può rivolgersi al Coordinamento Camperisti Italiani che hanno fatto e vinto diverse cause di questo genere e fatte in modo gratuito.

  10. Alex

    Sono per la maggior parte multe illegittime in quanto i camper per il cds art 185 è equiparato a una vettura per il.parcheggio

  11. Anonimo

    ….. come se un camperista non fosse anche un turista… Anzi, sicuramente porta un bel po’ di euro ai negozianti…
    Parliamo chiaro, danno certo fastidio agli albergatori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Liguria Oggi - Testata Giornalistica in corso di registrazione presso il Tribunale di Genova
Editore: Studio Giornalisti Associati Arca - P.Iva 01926290998 - amministrazione@liguriaoggi.it
Crediti: Serena Pagliosa & Adriano Casissa